Creare un menu piacevole e “usabile” per la tua pizzeria, e battere la concorrenza

Troppo spesso ce li troviamo nella cassetta delle poste, grandi fogli plasticati, ripiegati in tre parti, da cui saltano agli occhi caratteri colorati, in stampatello, corsivo o grassetto: sono i temibili volantini pubblicitari che ci portano a casa il menu settimanale della pizzeria di quartiere, ma che la maggior parte delle volte finiscono nel contenitore della raccolta differenziata senza esser stati aperti né consultati.

Ma come dovrebbe essere un menu a prova di spazzatura? Quali sono le caratteristiche che esso dovrebbe avere per stuzzicare la curiosità del cliente e il palato dell’avventore?
Non parliamo soltanto di depliant, ma anche e soprattutto delle carte che troviamo nei locali stessi, e che sfogliamo sperando di scovarci dentro esattamente la sfumatura di pizza di cui abbiamo voglia ma che a volte non sappiamo di desiderare.

Cominciamo dalla grafica: la parola d’ordine, in questo caso, è “stile”.
Trovare una forma che illustri esattamente il tipo di prodotti che andiamo ad offrire al cliente è importante per distinguerci nella molteplicità del cartaceo, per mantenere una coerenza tra ciò che promettiamo e ciò che realmente mettiamo a disposizione.
Per creare dei menu personalizzati abbiamo ampia possibilità di scelte di template, sia gratuiti che a pagamento: due siti come FreePik e GraphicRiver ne sono celebri esempi, e ci permettono di individuare le nostre preferenze in modo da rendere il prodotto rappresentativo.

In cosa siamo diversi dagli altri, qual è la nostra peculiarità? A questa semplice domanda si dovrebbe poter rispondere già soltanto sfogliando la lista delle vivande; basteranno pochi ma essenziali dettagli per esprimere il carattere del nostro ristorante: siamo attrezzati per il gluten free? abbiamo ingredienti da agricoltura biologica? c’è spazio nella cucina per il forno a legna?
Le caratteristiche individuali devono diventare il nostro elemento di forza e questo deve essere visibile anche semplicemente sfogliando l’elenco delle scelte gastronomiche che offriamo.

Altro elemento essenziale è la completezza delle informazioni: potrebbe sembrare una considerazione ovvia, ma non sono rari i casi di liste che si presentano lacunose in dettagli fondamentali quali telefono, sito internet per ordinare online (se disponibile) e indirizzo postale completo di mappa; inoltre non dobbiamo dimenticare il contatto whatsapp, diventato negli ultimi tempi il vero grande protagonista in quasi tutti gli ambiti di comunicazione, che viene ormai utilizzato sia per la prenotazione sia per l’ordine stesso.

Ricordiamoci sempre che un menu chiaro, discreto e sobrio funziona meglio di una brochure zeppa di informazioni inutili, con caratteri di tutti i colori e di tutti i font, magari riempita anche con gli annunci delle offerte che si sovrappongono e spesso si contraddicono tra di loro; basterà invece un bel logo armonioso, sistemato nel posto giusto, a catturare l’attenzione di chi legge e a stimolare il desiderio di frequentare il nostro locale esclusivo, proprio quello che ha in serbo per tutti fantastiche sorprese culinarie.

Anche i prezzi dovrebbero essere indicati, per dare un’idea di trasparenza e correttezza, e per permettere a chiunque di conoscere in anticipo il budget della serata che si aspetta di trascorrere; se utilizziamo degli ingredienti particolari, raffinati e per questo più costosi, è bene aggiungere un asterisco accanto al cibo in questione, col rimando a una semplice nota a piè di pagina che ne spieghi il motivo.

Passiamo ora a un elemento fondamentale, ovvero la presenza o meno di foto, che illustrino le nostre specialità: è sempre il caso di inserirle o ne possiamo fare a meno?
Anche in questo caso dovremmo essere abbastanza lungimiranti da evitare di pubblicare le immagini di tutti i piatti che proponiamo, soprattutto se abbiamo ampia scelta e varietà di offerta.
Molto più produttivo, invece, utilizzare delle foto mirate, magari quelle che mostrano il nostro piatto forte, la pizza che dà il nome al ristorante, o quella per cui scegliamo ingredienti originali e di qualità: qualche scatto funzionale ha più possibilità di essere guardato con interesse di venti foto più o meno uguali, con varianti quasi invisibili, destinate irrimediabilmente ad annoiare e a confondere chi le osserva.
Vale la pena di inserire anche qualche dettaglio ad hoc: se, ad esempio, proponiamo una selezione particolare di bevande, o se puntiamo su un antipasto caratteristico, possiamo affiancare le informazioni utili, sapientemente dosate, alla lista centrale delle vivande; in tal modo avremo fornito un valore aggiunto senza però snaturare l’essenza del nostro buffet.

L’anima del locale, la sua vera voce si deve poter percepire anche dall’impaginazione del menu, che è lo strumento tramite il quale si veicola il messaggio che vogliamo mandare al nostro potenziale cliente, per raccontargli chi siamo, per parlargli della nostra passione nel creare un piatto, nel miscelare un impasto, dei nostri desideri che si fanno sapori.
Una foto che mostra la pasta madre in lievitazione non è soltanto un’immagine, ma dovrebbe avere la capacità di evocare in chi la guarda profumi lontani, gusti dimenticati.

Per tutti questi motivi, e tanti altri, è importante non trascurare nessun dettaglio quando decidiamo di creare il menu del nostro ristorante, con la stessa attenzione che utilizziamo quando ci accertiamo che il tempo di cottura sia quello giusto per la pasta fatta in casa, che non ci sia nell’acqua nemmeno un granello in più di sale, o che la temperatura del forno sia esattamente quella necessaria per rendere l’impasto del calzone morbido e croccante allo stesso tempo; impariamo a scegliere la grafica giusta così come scegliamo gli ingredienti migliori; puntiamo all’essenziale senza affollare le pagine di informazioni superflue, così come non aggiungeremmo una spezia orientale a un piatto della tradizione; con queste accortezze saremo in grado di esprimere quell’unicità che ci contraddistingue e il risultato sarà un menu piacevole, accessibile e capace di attrarre il cliente in maniera naturale e spontanea, creando una catena “cuore a cuore” di gusto e di semplicità.

Non andartene!

Resta in contatto con noi.
GRATIS consigli per la tua attività,
news dal blog e offerte speciali.
REGISTRATI
Ordini.Online - Il servizio all-inclusive per ricevere e gestire ordini
close-link
Ordini.Online

PROVA
GRATIS!

La tua piattaforma per ricevere
e gestire ordini online.
SCOPRI ORDINI ONLINE
Pubblica il tuo Menù in 5 minuti
close-link
Iscriviti
close-image